Il gigante addormentato

Chiuso dagli anni sessanta, il protagonista dell’accoglienza varesina si trasforma in un singolare set d’ispirazione Liberty


Maggiori informazioni

GRAND HOTEL CAMPO DEI FIORI

Un illustre esempio di Liberty italiano a poca distanza dal centro di Varese: il complesso architettonico del Grand Hotel Campo dei Fiori, situato sulla vetta del monte Tre Croci, è uno degli edifici più spettacolari e scenografici della Provincia di Varese.

Progettato nel 1908 dall’architetto Liberty Giuseppe Sommaruga, ebbe l’onore di ospitare personalità illustri a partire dal 1912, anno in cui fu aperto al grande pubblico ed al turismo d’élite di tutta Europa, inclusi reali e borghesi dell’epoca.

Un vero albergo di lusso, raggiungibile facilmente dal centro Città grazie ad una funicolare panoramica e dotato di tutti i comfort disponibili in quel periodo storico. Ogni angolo di questa immensa struttura, oggi chiusa, è decorato e arricchito dallo stile Liberty tipico della Belle Époque che ha reso Varese un importante polo artistico e culturale. L’ingegno e lo stile del famoso architetto Sommaruga sono riscontrabili nell’originalità della struttura, negli arredi e nell’armonizzazione perfetta con il contesto naturale circostante che rende il Grand Hotel Campo dei Fiori una meta ancora oggi molto apprezzata.

Il Liberty a Varese

L’ambizioso progetto di sviluppo turistico di Varese nato all’inizio del Novecento ha permesso all’architetto Sommaruga di arricchire la Città con veri e propri gioielli in stile Liberty tra cui spiccano il Grand Hotel Campo dei Fiori, le numerose ville private della zona che accompagnano il visitatore nella Belle Époque ed il grande complesso di Colle Campigli che include Palace Grand Hotel Varese e l’ormai distrutto complesso del Kursaal.

Un grande viaggio nel Liberty Varesino che da più di un secolo accoglie studiosi esperti, amanti dell’arte ed innumerevoli turisti curiosi da tutto il mondo.